Roma Antica

Pianta di Roma Antica
Tavola
21
Titolo

Pianta di Roma Antica

Autore
Bartolomeo Marliano
Disegnatore
G.B. Palatino, calligrafo
Datazione
1544
Descrizione

La carta è senza titolo. La proiezione e la figurazione sono di tipo verticale icnografica, orografica. Di alcuni edifici viene proposta la pianta. Compaiono le mura aureliane. La rete stradale e l'idrografia sono tracciate sommariamente. Le indicazioni toponomastiche sono indicate in una rubrica posta in alto a sinistra. L'orientamento è indicato con il Nord in alto a sinistra. In basso a sinistra la scala con la seguente sottoscrizione: Io. Bap. Palatinus haec scripsit.

Tecnica
Silografia
Dimensioni originali
cm. 30 x 47
Scala
Scala espressa in stadi
Luogo e data edizione
1544 ed. Bartolomeo Marliano
Fonte

A.P. Frutaz, Le piante di Roma, Roma 1962, II, XII, 21.

Nota bibliografica

A.P. Frutaz, Le piante di Roma, I, XII, Roma 1962, pp. 56-57.

Note

La carta è inserita da Bartolomeo Marliano nella 2 edizione della sua Urbis Romae topographia B. MAR / LIANI ad Franciscum Regem / Gallorum eiusdem Urbis / liberatorem invictum. Esemplare conservato presso la Biblioteca dell'Istituto di Archeologia e Storia dell'Arte in Roma: Roma X, 405. Altri esemplari sono conservati nello stesso Istituto (Roma X, 410, 432); nella Biblioteca Sarti (r. C. 1); nella Biblioteca Nazionale di Roma (18. 1. E. 20). Questa pianta di Roma Antica del Marliano rappresenta la prima pianta icnografica ed orografica scientificamente disegnata, dove probabilmente vi ha collaborato il Bufalini, oppure il Marliano ne può aver tratto profitto dalle sue rilevazioni. Nonostante la serietà elaborativa il Marliano è stato oggetto di varie critiche, soprattutto da parte di Pirro Ligorio.