Roma nel 1552

Pianta di Roma nel 1552
Tavola
222
Titolo

Pianta di Roma nel 1552

Autore
Pirro Ligorio
Disegnatore
Pirro Ligorio
Datazione
1552
Descrizione

La carta disegnata da Pirro Ligorio è stata incisa da un anonimo che si firma G.L.A. Il titolo è in alto a sinistra: VRBIS ROMAE SITVS CVM IIS QVAE / ADHVC CONSPICIVNTVR / VETER · MONVMENT · RELIQVIIS / PYRRHO LIGORIO NEAP · INVENT · / ROMAE M · D · LII. La proiezione e la figurazione sono di tipo verticale con alzato, orografica. Ben indicati sono il circuito delle mura aureliane e i principali monumenti dell'antichità. Le indicazione toponomastiche sono indicate in carattere maiuscolo quelle in latino, in corsivo quelle in italiano. L'orientamento è indicato con il Nord a sinistra. In alto a sinistra sono indicati: il titolo, i nomi dell'autore e dell'editore e la data. In basso a a sinistra su di un nastro sono riprodotte le iniziati dell'incisore G.L.A. (forse Girolamo L. Agucchi) e a destra un'ala d'uccello come contrassegno.

Tecnica
Incisione in rame
Dimensioni originali
cm. 40,2 x 54,5
Luogo e data edizione
1552 ed. Michele Tramezino
Fonte

A.P. Frutaz, Le piante di Roma, Roma 1962, II, CXI, 222.

Nota bibliografica

A.P. Frutaz, Le piante di Roma, I, CXI, Roma 1962, p. 170-171.

Note

Esemplare presso la Biblioteca Nazionale di Roma: P. R. 13. Dell'edizione originale numerose sono le ristampe edite da Michele Tramezino, come anche quelle attribute a vari autori così come risulta dallo Hülsen e dallo Scaccia Scarafoni. Rispetto all'edizione originale alle copie e alle ristampe vi sono alcune e lievi differenze.