Roma nel 1618

Pianta di Roma nel 1618
Tavola
285
Titolo

Pianta di Roma nel 1618

Autore
Matteo Greuter
Disegnatore
Matteo Greuter
Datazione
1618
Descrizione

La carta racchiusa in una cornice barocca porta il titolo in alto: DISEGNO NUOVO DI ROMA MODERNA CON LE SUE STRADE, SITI ET EDIFITII IN PIANTA ESATTA. La proiezione e la figurazione sono di tipo verticale con alzato. Le indicazioni toponomastiche sono in parte all'interno della carta ed in parte in due rubriche, una segnata con le lettere A-nn e l'altra di 322 numeri. L'orientamento è con l'indicazione del Nord a sinistra, così come suggerito dalla rosa dei venti posta in basso a destra. Pianta dalle caratteristiche raffinate nel gusto e nella precisione esecutiva, per questa ragione occupa un posto di primaria importanza nella cartografia romana. Ad es. accurato è il disegno di Borgo e del Vaticano, oppure le rovine delle Terme di Caracalla. Ai due lati dall'alto in basso: 1. a sinistra catalogo dei Sommi Pontefici da S. Pietro a Paolo V; 2. a destra catalogo degli Imperatori romani da Giulio Cesare fino a Costantino X Paleologo; 3. dodici quadretti laterali con a sinistra: colonne istoriate; interno della cappella Paolina a S. Maria Maggiore; spaccato di S. Pietro; palazzo papale al Quirinale; mostra dell'Acqua Paola; palazzo Borghese con tre statue antiche; a destra: obelischi; interno della Cappella Sistina in S. Maria Maggiore; Campidoglio; Belvedere e Palazzo Apostolico; mostra dell'Acqua Felice con l'arco della stessa acqua a Porta San Lorenzo; pianta di Roma con le "sette chiese", Scala Santa, pianta di S. Pietro, interno del battistero di S. Giovanni; 4. nel riquadro della pianta: in alto a sinistra quadretto con stemma di Paolo V, S. Pietro, Roma sotto forma amazzonica seduta su nave e trofei reggente lo stemma del Comune e la Vittoria alata, S. Paolo; dedica a Carlo de' Medici; cartiglio con notizie sulle acque raffigurate in basso, acqua Vergine, acqua Felice e acqua Paola. Ai piedi dell'acquedotto il Tevere, il Teverone, la Marana e tra i giunchi la lupa con i gemelli; in alto a destra: prefazione al lettore; sottoscrizione dell'autore; rosa dei venti; scala modulatoria di passi 500 che fanno mezzo miglio italiano e piede romano dei quali 5 fanno il passo; insegne dei XIV Rioni; le principali sette chiese romane; rubrica di 322 numeri.

Tecnica
Incisione in rame
Dimensioni originali
cm. 30 x 214,7
Scala
Scala modulatoria di passi 500 che fanno mezzo miglio italiano e piede romano dei quali 5 fanno il passo
Luogo e data edizione
Roma 1618 ed. Matteo Greuter
Fonte

A.P. Frutaz, Le piante di Roma, Roma 1962, II, CXLV, 285.

Nota bibliografica

A.P. Frutaz, Le piante di Roma, Roma 1962, I, CXLV, p. 205.

Note

Esemplare non in buone condizioni conservato presso la Biblioteca Nazionale di Roma, P. G. 6A. Lo Hülsen segnala due ristampe di Matteo Greuter, una nel 1626 l'altra nel 1638, con qualche piccola variazione, e una copia eseguita da Giacomo Matham e di Giusto va der Graft pubblicata ad Haarlem nel 1625. Matteo Greuter è un disegnatore ed incisore.