Cartografia

Autorità di Bacino - Distretto Appennino Centrale

Autorità di bacino
Visualizzatore Cartografico della MappaWMSDataset

La mappa rappresenta i limiti dei bacini idrografici delle Autorità di Bacino ricadenti nel territorio dell’Ente, in particolare l’Autorità di Bacino Regionale del Lazio, l'Autorità di Bacino del Tevere e l'Autorità di Bacino Liri-Garigliano, con le relative vincolistiche dei rispettivi Piani di Assetto idrogeologico (PAI) e degli eventuali Piani Stralcio approvati da Decreti Segretariali successivi.

L’Autorità di bacino è un Ente, istituito con legge 18 maggio 1989 n.183 (Norme per il riassetto organizzativo e funzionale della difesa del suolo). Essendo un organismo misto, costituito tra Stato e Regioni, ha il compito di coordinare tutte le azioni sul territorio, in particolare di pianificare in modo integrato ed unitario l’ambito e la programmazione fisico ambientale e socio-economica dei bacini idrografici.

Il bacino idrografico rappresenta la porzione di territorio che raccoglie le acque superficiali che defluiscono lungo i versanti e le fa confluire in uno stesso corso d’acqua. La linea di cresta dei rilievi che contornano il bacino prende il nome di spartiacque e separa un bacino dall’altro, inoltre è l'unità fisiografica fondamentale alla quale far riferimento nello studio dei fenomeni fluviali e dei processi geomorfologici ad essi legati e viene, inoltre, inteso come un ambito fisico di pianificazione che, supera le frammentazioni prodotte dall'adozione di aree di riferimento aventi confini esclusivamente amministrativi.

Sia il Piano per l’Assetto Idrogeologico (P.A.I.) che i Piani stralcio, operano essenzialmente nel campo della difesa del suolo, con particolare riferimento alla difesa delle popolazioni e degli insediamenti residenziali e produttivi a rischio.

Il decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152, che ha sostituito la legge 18 maggio 1989 n.183, ha istituito 8 distretti idrografici nazionali per i quali è necessario redigere il Piano di gestione.

Dal 14/06/2018, a seguito della pubblicazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 aprile 2018 (G.U. Numero 135 del 13/06/2018), le attività che erano state delegate alla Regione (determinazione n. G04012 del 29/03/2017) sono di competenza delle Autorità di bacino distrettuali.

Il territorio della Città Metropolitana di Roma ricade in parte nell’ambito del Distretto dell’Appennino Centrale (ex ambito de l’Autorità di Bacino Regionale del Lazio e dell’Autorità di bacino del Tevere) e in parte nel Distretto dell’Appennino Meridionale (ex ambito dell’Autorità di Bacino Liri-Garigliano).

Link del sito dell’Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino Centrale: http://www.autoritadistrettoac.it/

Link del sito dell’Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino Meridionale: https://www.distrettoappenninomeridionale.it/

  • Tipologia: Carta tematica
  • Categoria Inspire: Acque interne
  • Anno: 2019
  • Scala: 1:10.000
  • Ente: Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino Centrale/Meridionale